Salta al contenuto principale

I nostri corsi in programma

Data corso: 21/10/20
Durata: 8ore

Argomenti trattati

Scopo del presente corso è quello di illustrare le novità apportate ai campionamenti degli ambienti di lavoro con la UNI EN 689:2019 e di affrontare i principali metodi per le determinazioni della polveri ed ambienti di lavoro.

Saranno affrontate le problematiche per la taratura di tutta la strumentazione utilizzate.

Programma del corso :

UNI EN 689:2019 Esposizione nei luoghi di lavoro – Misurazione dell'esposizione per inalazione agli agenti chimici – Strategia per la verifica della conformità coi valori limite di esposizione occupazionale

Frazione inalabile delle particelle aerodisperse - M.U. 1998:2013

Frazione respirabile delle particelle aerodisperse -  M.U. 2010:2011

La taratura della strumentazione utilizzata per il campionamento con distribuzione dei file excel per utilizzabili per la taratura delle strumentazione (pompe personali e flussimetri).

Nel prezzo è compreso : la documentazione in formato elettronico che arriverà 2 giorni prima del corso, le l'attestato del corso.


Relatore: Ilaria NOBILI e Francesco DIVANO

Data corso: 27/11/20
Durata: 8ore

Argomenti trattati

Scopo del presente corso è quello di fornire informazioni per gestire al meglio sia la fase di campionamento e sia la fase d’analisi dei metodi operanti sia in isocinetismo e non .

In particole nel corso verranno trattati i seguenti argomenti :

  • Gestione ed interpretazione della UNI EN 13284-1:2017 (POLVERI);
  • Gestione ed interpretazione della UNI EN ISO 16911-1:2013 (PORTATA);
  • Gli approfondimenti della Linea Guida sulla Portata UNI CEN/TR 17078:2018;
  • Comprensione e gestione  della UNI CEN/TS 13649 (Sostanze Organiche  Volatili in emissione da sorgente fissa);
  • Comprensione e gestione della UNI EN 12619;
  • La STIMA DELL’INCERTEZZA DI MISURA ALLE EMISSIONI (con distribuzione di fogli di calcolo);
  • Fogli di calcolo per la taratura e gestione del FID portatile;

 

    Data corso: 16/12/20
    Durata: 8ore

    Argomenti trattati

    Il presente corso ha lo scopo di illustrare ai discenti che cosa cambierà per il laboratorio con l'entrata in vigore del D.Lgs 121/2020 per i laboratori operanti sulla complessa materia dei rifiuti.

    In particolare, si soffermerà l’attenzione alle richieste tecnico scientifiche istanze dal Normatore, come dovranno essere modificati i giudizi di conformità sui rifiuti.

    Durante il corso si rivedranno i concetti di base per la caratterizzazione dei rifiuti.


    I corsi passati

    Data corso: Gen 00
    Durata: 8ore

    Argomenti trattati

    ATTENZIONE CORSO POSTICIPATO

     

    ll corso tratterà le alternative ai metodi EPA per dei metalli nelle matrici ambientali, sia solide che liquide.

    Verrà dato risalto ai controlli qualità obbligatori dei singoli metodi esaminati.

    Metodi trattati:

    • UNI EN ISO 11885 – Metalli in ICP-OES
    • UNI EN ISO 17294-2:2016 – Metalli in ICP-MS
    • UNI EN ISO 16703 – Idrocarburi nei terreni 
    • UNI EN 14039 – Idrocarburi nei rifiuti
    • ISO 13876 (PCB) nei solidi
    • ISO 18287 (IPA) nei solidi

    Si analizzeranno anche i metodi per la mineralizzazione delle acque di scarico ISO 15587-1 ed UNI EN 16174 per la mineralizzazione dei terreni.

    Sarà trattata la corretta gestione della strumentazione utilizzata per questo tipo di determinazioni.

    Si si stimerà l’incertezza di misura dei metodi  e si forniranno fogli di calcolo.

    Data corso: Giu 18
    Durata: 7ore

    Argomenti trattati

    • Come cambia la caratterizzazione rifiuti con l’entrata in vigore del REGOLAMENTO (UE) N. 1357/2014 DELLA COMMISSIONE dal 5 di Luglio 2018;
    • Cosa cambia per la caratteristica di Pericolo HP 14 con il REGOLAMENTO (UE) 2017/997 DEL CONSIGLIO;
    • Gli aggiornamenti normativi;
    • Casi studio di caratterizzazione gestiti con la Linea Guida «Classificazione rifiuti: orientamenti tecnici dalla Commissione UE»;
    • Casi Pratici di caratterizzazione gestiti tramite foglio di calcolo di caratterizzazione distribuito gratuitamente;

    Dibattito e tavola rotonda.

    Data corso: Giu 18
    Durata: 7ore

    Argomenti trattati

    • Le norme fondamentali per le determinazioni alle emissioni ( UNI EN 15259:2008 e UNI CEN/TS 15675:2008 );
    • Gestione ed interpretazione della UNI EN 13284-1:2017 (POLVERI);
    • Gestione ed interpretazione della UNI EN ISO 16911-1:2013 (PORTATA);
    • Gli approfondimenti della Linea Guida sulla Portata UNI CEN/TR 17078:2018;
    • La STIMA DELL’INCERTEZZA DI MISURA ALLE EMISSIONI (con distribuzione di fogli di calcolo).
    Data corso: Lug 18
    Durata: 8ore

    Argomenti trattati

    Ordine Regionale dei Chimici del FVG

    L’obiettivo del corso è quello di analizzare le similitudini tra la versione precedente e quella aggiornata della norma ISO/IEC 17025 sviluppando i nuovi temi introdotti.
     

    Data corso: Set 18
    Durata: 7ore

    Argomenti trattati

    • Le norme fondamentali per le determinazioni alle emissioni ( UNI EN 15259:2008 e UNI CEN/TS 15675:2008 );
    • Gestione ed interpretazione della UNI EN 13284-1:2017 (POLVERI);
    • Gestione ed interpretazione della UNI EN ISO 16911-1:2013 (PORTATA);
    • Gli approfondimenti della Linea Guida sulla Portata UNI CEN/TR 17078:2018;
    • La STIMA DELL’INCERTEZZA DI MISURA ALLE EMISSIONI (con distribuzione di fogli di calcolo).

    Obiettivi del Corso:

    Fornire ai partecipanti nozioni necessarie all’applicazione delle norme tecniche applicabili e le modalità di gestione della documentazione. Inoltre durante i corso verranno presentati esempi pratici anche a mezzo del foglio di calcolo.

    Sarà presente la strumentazione di Mega System per rendere più pratico ed applicativo l'evento

    Data corso: Ott 18
    Durata: 8ore

    Argomenti trattati

    ATTENZIONE NUOVA EDIZIONE : 18 Marzo 2019 , per info clicca QUI

    • I riferimenti normativi e la Norma UNI 10802:2013;
    • Il piano di campionamento UNI EN 14899;
    • Interpretazione e gestione della Norma UNI 10802:2013;
    • I documenti tecnici relativi al campionamento dei rifiuti e l'incertezza di campionamento  UNI CEN TR 15310-1/2/3/4/5;
    • Campionamento pratico con casi pratici  UNI/TR 11682 .
    Data corso: Nov 18
    Durata: 8ore

    Argomenti trattati

    Il corso sarà incentrato sulle operazioni di taratura e verifica i taratura riguardanti bilance analitiche/tecniche e misuratori di temperatura associati alle macchine termiche.

    Saranno presenti in aula sia bilance sia termometri per simularne la taratura utilizzando i fogli di calcolo e i rapporti di taratura che verranno distribuiti (i discenti potranno, in alternativa, utilizzare i propri file).

    Materiale necessario per la partecipazione al corso: personal computer portatile (i file distribuiti saranno in formato Excel).

     

    Programma del corso:

    - Illustrazione dei contenuti della norma UNI EN ISO 10012;2004 "Sistemi di gestione della misurazione - Requisiti per i processi e le apparecchiature di misurazione"

    - Tarature delle bilance (Euramet CG 18);

    - Taratura delle macchine termiche;

    - Taratura dei misuratori di temperatura;

    - Taratura datalogger;

    - Carte di controllo della strumentazione durante il corso

    - Esempi applicativi di taratura attraverso gestione dei fogli di calcolo.

    Data corso: Gen 19
    Durata: 8ore

    Argomenti trattati

    Il presente corso ha lo scopo di fornire ai partecipanti gli elementi necessari alla comprensione del significato e dell’utilizzo dell’incertezza di misura in ambito analitico. In particolare, oltre ad alcuni concetti di statistica di base, saranno affrontati i diversi possibili approcci applicabili alla stima dell’incertezza di misura quali: a) l’approccio metrologico (bottom-up); b) approccio olistico o
    decostruttivo (top-down).

    Verranno fornite  le formule di calcolo da utilizzare e saranno discusse ed analizzate le norme per la stima dell’incertezza di misura (UNI CEI 70098-3 ed ISO 21748) ed esempi pratici, ricavati da casi reali.
    Saranno analizzati approcci di stima all’incertezza di misura, attuali, capaci di
    sfruttare i dati dei controlli qualità normalmente eseguiti dai laboratori .
    Verrà infine fatta una panoramica sulla principale legislazione inerente l’utilizzo
    dell’incertezza di misurazione per la valutazione della conformità dei prodotti.

    Saranno trattate le norme per stimare l'incertezza di misura per le EMISSIONI e CAMPIONAMENTI AMBIENTALI (Terreni, Acque e Rifiuti).

    Inoltre verranno forniti esempi di stima dell'incertezza di misura con approccio olistico a mezzo i dati qualità .

     


     

    Data corso: Feb 19
    Durata: 8ore

    Argomenti trattati

    Il presente corso ha lo scopo di fornire ai partecipanti una visione pragmatica e coerente per l’analisi chimica dei rifiuti in conformità sia alle direttive in materia di rifiuti e sia alla UNI CEI EN ISO/IEC 17025

    Verranno approfonditi i temi inerenti ai metodi analitici obbligatori ed in particolare verranno trattate le metodiche collegate al pretrattamento dei rifiuti (omogeneizzazione), determinazione dei metalli (UNI EN 13657:2004 + UNI EN 11885:2010), idrocarburi (UNI EN 14039:2005), eluati (UNI EN 12457-2:2004) ed Indice di Respirazione UNI 11184:2016 

    Per ogni metodo oggetto di discussione  verranno approfonditi gli aspetti della procedura analitica, i controlli qualità , le componenti all’incertezza di misura con approccio metrologico e la corretta stesura del rapporto di prova.

    Si focalizzerà l’attenzione sulle modalità di approccio all’incertezza di misura coerenti con la matrice in oggetto.

    Programma:

    Saranno approfonditi i seguenti argomenti:

    • Norme relative alla matrice rifiuto e conformità alla UNI CEI EN ISO/IEC 17025;
    • La gestione della UNI EN 15002 (Preparazione di porzioni di prova dal campione di laboratorio).
    • Omogeneizzazione per il trattamento di rifiuti contenenti metalli (UNI EN 13657:2004 + UNI EN 11885:2010).
    • Rifiuti contenenti idrocarburi (UNI EN 14039:2005).
    • Eluati (UNI EN 12457-2:2004).
    • Incertezza di misura con approccio metrologico e stesura rapporti di prova.
    • Rifiuti e combustibili ricavati da rifiuti - Determinazione della stabilità biologica mediante l'Indice di Respirazione Dinamico (IRD) UNI 11184:2016
    • La conformità del Rapporto di Prova,
    Data corso: Mar 19
    Durata: 8ore

    Argomenti trattati

    Scopo del presente evento formativo è quello di fornire ai discenti tutte le Informazioni per eseguire il campionamento dei Rifiuti in coerenza alla UNI 10802:2013.

    Ai discenti verranno fornite le informazioni per eseguire correttamente sia i piani di campionamento e sia il campionamento delle diverse tipologie di rifiuti.

    Verrà dato amplio spazio alla stima dell'incertezza di misura, all'abilitazione degli operatori al campionamento ed i calcoli per stimare la massa minima degli incrementi e dei campioni.

    • I riferimenti normativi e la Norma UNI 10802:2013;
    • Il piano di campionamento UNI EN 14899;
    • Interpretazione e gestione della Norma UNI 10802:2013;
    • I documenti tecnici relativi al campionamento dei rifiuti e l'incertezza di campionamento  UNI CEN TR 15310-1/2/3/4/5;
    • Campionamento pratico con casi pratici  UNI/TR 11682 .

    l presente corso è utilizzabili per l'evidenza della formazione torica al Campionamento Dei Rifiuti e propedeutico alla mansione di Tecnico Campionatore.

    Nel prezzo è compreso : la documentazione in formato elettronico che arriverà 2 giorni prima del corso, le pause caffè, il pranzo alla carta e l'attestato del corso.

    Relatore: Francesco DIVANO ed Ilaria NOBILI

    Per informazioni cliccare QUI ed iscrizioni cliccare QUI